I cani e le passeggiate, perchè farle?

La passeggiata per i nostri amici a quattro zampe rappresenta sicuramente uno dei momenti fondamentali della giornata.
Se tramite il sito Amicidicuccia.it avete scelto il vostro cane preferito, dovete sapere che uno dei modi migliori per renderlo felice è proprio quello di portarli a fare una lunga e sana passeggiata.

Questa infatti può apportare numerosi benefici sia a livello mentale sia a livello fisico.
In seguito andremo a vedere quali sono i vantaggi che si possono ottenere tramite la passeggiata e come fare per avere i massimi benefici per il vostro cane.

Perché fare le passeggiate con il proprio cane?

Portare il cane a fare una passeggiata può essere un ottimo modo per accrescere e migliorare il rapporto con lui, consentendogli inoltre di incrementare la sua autostima.

In questo modo sarà anche più rispettoso e obbediente e imparerà a rafforzare la sua disciplina.
Rappresenta inoltre il principale momento di attività fisica, infatti circa 30 minuti al giorno di passeggiata sono fondamentali per bruciare l’energia e ottenere tutti i vantaggi.

Lo aiuta a mantenersi in forma e a tenere sotto controllo il peso, oltre che a diminuire problemi come stitichezza e altri problemi digestivi.
La passeggiata poi per il cane risulta essere un vero e proprio momento di divertimento, che può essere molto salutare per il cane.

Se infatti inizia a soffrire di ansia o adotta comportamenti distruttivi e aggressivi, portare con sé i suoi giochi e permettergli di giocarci all’aria aperta può essere sicuramente un modo per risolvere il problema.

Inoltre camminare in un parco dove sono presenti anche altri cani rende possibile socializzare di più. Può quindi essere molto utile chiamare qualche amico o comunque un conoscente e far passare del tempo insieme ai propri cani.
Infine, se viene effettuata come si deve, la passeggiata può favorire il sonno e consentirgli di dormire meglio.

Quando, come e dove fare la passeggiata

L’ideale sarebbe fare tre uscite al giorno, magari una la mattina, una il pomeriggio e una la sera, e cercare di spalmare in modo equilibrato la durata in questi momenti della giornata (20/25 minuti per ogni uscita). In questo modo, il cane avrà anche la possibilità di effettuare i suoi bisogni regolarmente.

Controllare il vostro cane durante le uscite deve essere poi sempre una priorità.

Tuttavia, durante la passeggiata, bisogna comunque lasciargli un minimo di libertà, permettendogli ad esempio di giocare con gli altri cani o di annusare e odorare, un’attività particolarmente apprezzata per i nostri amici a quattro zampe.

Per quanto riguarda dove effettuare le passeggiate, sarebbero da evitare gli ambienti urbani e trafficati poiché possono stressare il cane e non fargli ottenere tutti i benefici della passeggiata.

Sono invece particolarmente adatte le zone verdi, come parchi e boschi, ma possono andare bene anche passeggiate vicino al mare o in montagna. L’importante è variare e non fare abituare il cane al solito tragitto, altrimenti si corre il rischio di annoiarlo.